RITI PASQUALI

Settimana Santa, il Cristo nero a Caltanissetta tra rispetto e preghiera

di — 03 Aprile 2015

La processione muoverà dal santuario Signore della città, alle ore 19,30, preceduto dalla Real Maestranza. Il simulacro verrà portato in spalla dai fogliamari a piedi scalzi, tra il profumo dei fiori e l’odore dell’incenso

CALTANISSETTA. La processione più bella e suggestiva della Settimana santa è sicuramente quella di stasera quando la città rende omaggio al suo ex e venerato patrono. Fede, misticismo e tanto silenzio sono le peculiarità essenziali di una manifestazione, la più sentita dai nisseni. Un evento sicuramente imparagonabile per intensità e partecipazione collettiva con quelli che li hanno preceduti gli ultimi due giorni.

Il Cristo Nero ha il grande potere di fermare letteralmente la città nelle tre ore in cui, lasciato il Santuario del Signore della Città dove viene custodito da sempre, si mostra al popolo implorante. Processione davvero seria e toccante, nata e cresciuta nella parte più antica della città (da San Francesco alla Saccara, attraversando i corsi principali) dove si snoda un corteo lungo e solenne seguito da una moltitudine di fedeli a piedi scalzi, gente che ha fatto voti o ha ricevuto la grazia da un minuscolo e prezioso Crocifisso per il quale i nisseni nutrono una profonda venerazione, mai scalfita dal tempo.

Sorgente: Settimana Santa, il Cristo nero a Caltanissetta tra rispetto e preghiera – Giornale di Sicilia

***

Annunci