Il Santuario del SS. Crocifisso di Belici si trova poco distante da Marianopoli, nell’ex feudo di Castel Belici. Nella chiesetta costruita nel 1841 si adora un antichissimo crocifisso, realizzato da frate Innocenzo da Petralia nel XVII secolo e ritenuto miracoloso dai fedeli. Ogni anno il 3 maggio ricorre la festa tradizionale dedicata all’invenzione della Santa Croce e diverse migliaia di pellegrini e curiosi, spesso a piedi e talora scalzi, rendono omaggio al crocifisso ligneo. Al suo interno, la chiesa è ricca di ex-voto di cera raffiguranti teste, gambe, cuori, mani e altri parti anatomiche, spesso decorati da nastro colorato rosso (simbolo del Signore di Belice), come ricordo delle grazie che i fedeli ritengono di aver ottenuto dal miracoloso crocifisso. Nel giorno di celebrazione del rituale sono presenti anche gli ex voto di pane o di altro materiale. Negli ultimi anni l’edificio è stato soggetto ad opere di restauro per offrire migliori servizi e rimane aperto tutte le domeniche decorrenti dal mese di maggio al mese di settembre durante le quali è possibile assistere alla celebrazione liturgica. Da visitare è la grotta del “miracolo”, nota anche come “grotta del pastorello”.

 

🔊 Ascolta

Sorgente: