Confraternite, Congregazioni ed Associazioni: raduno annuale diocesano al santuario “Signuri di Belici”

MUSSOMELI – Fra lo splendore dei tradizionali abiti confraternali, fra la vivacità e e le meravigliose insegne presenti, le confraternite, gruppi ed Associazioni diocesane, domenica pomeriggio, hanno snodato in processione col Crocifisso di Belici, in aperta campagna, partendo dal santuario fino a raggiungere la stele su cui domina, maestosa, l’immagine del Cristo Redentore, con le braccia aperte come ad abbracciare l’intero territorio e non solo. Il Crocifisso di Belici, sorretto dai confrati di Villalba, ha preceduto la processione a cui si sono aggregate tutte le confraternite cantando e pregando. E’ pensabile che ci fossero oltre settecento confrati e consorelle che hanno partecipato alla conclusiva liturgia eucaristica. Può ritenersi soddisfatto il delegato diocesano per le Confraternite, don Giuseppe D’Anna, Arciprete di Calascibetta, ma va anche detto che i partecipanti hanno commentato positivamente l’appuntamento annuale diocesano e qualcuno ha anche detto che questi incontri sono necessari in quanto formativi ed informativi. La giornata primaverile, la massiccia partecipazione di confrati, consorelle, di congregati ed associati a questo raduno confraternale diocesano hanno colorato a festa il Santuario di Belice, come se fosse stata la tradizionale ricorrenza del 3 maggio, giorno in cui accorrono tanti devoti dai paesi del nisseno e non solo. Va sottolineato che la maggior parte delle confraternite ha accolto l’invito di Padre D’Anna, mentre mancava la presenza di qualche confraternita.. Subito dopo l’accoglienza da parte del presidente del comitato di gestione del santuario, oltre al suo saluto di benvenuto ai convenuti, sia l’Arciprete di Marianopoli don Giuseppe Di Rocco, che il delegato diocesano Padre Giuseppe D’Anna hanno fatto un loro breve intervento e successivamente hanno dato la parola al relatore prof. Vincenzo Giuliana. Erano presenti i sacerdoti don Liborio Franz Arciprete di Resuttano, don Francesco Miserendino Arciprete di Sutera, don Giuseppe D’Anna, arciprete di Calascibetta, don Achille Lomanto Arciprete di Villalba, don Giuseppe Di Rocco arciprete di Marianopoli e don Alessandro Rovello arciprete di Campofranco e don Domenico Lipani,arciprete di Sommatino. Presenti le delegazioni confraternali di Mussomeli, Sutera, Campofranco, Resuttano, Bompensiere, Villalba e Vallelunga, Marianopoli, San Cataldo e Calascibetta e Sommatino con tutti i vari raggruppamenti Va detto che ogni confraternita ha la sua storia ed il delegato diocesano Padre D’Anna ha invitato le confraternite “a darsi una mossa”. In altri termini “non solo parate”, ma docili al cambiamento e stare al passo coi tempi. Il tema trattato dal relatore prof. Vincenzo Giuliana era “Confraternite e Apostolato dei laici”, il cui testo sarà fatto pervenire successivamente alle confraternite della Diocesi.

Sorgente: Confraternite, Congregazioni ed Associazioni: raduno annuale diocesano al santuario “Signuri di Belici” | Castello Incantato

Annunci